VACCINAZIONI
Le Vaccinazioni oggi, in Italia.
Antitetanica:
una vaccinazione attualmente obbligatoria, la malattia causata da un batterio dal nome difficile che il Clostridium tetani, e che si pu contrarre attraverso anche piccole ferite. Il vaccino agisce attraverso la particolare sostanza che rende pericoloso il batterio e che nel vaccino viene resa inattiva.

Antidifterica:
anche questa una vaccinazione obbligatoria in Italia; il nome del batterio in questione ancora pi difficile: Corynebacterium diphtheriae. La malattia molto grave colpisce l'apparato respiratorio e si trasmette con le goccioline di saliva da soggetti ammalati. Anche questo vaccino agisce attraverso la sostanza tossica (tossina) che il batterio produce, ma che resa inattiva grazie ad operazioni di elaborazione in laboratorio.

Antiepatite B:
una vaccinazione resa obbligatoria da alcuni anni. Si ripromette di contrastare una malattia, l'epatite da virus B, purtroppo molto diffusa in Italia e che pu determinare gravi compromissioni del fegato come l'epatite cronica, la cirrosi fino alle neoplasie epatiche. Essa costituita da un vaccino ricombinante, cio da un prodotto della moderna bio-ingegneria. In laboratorio si costituisce una piccola porzione del virus in esame in grado di far s che l'organismo vaccinato possa reagire con la produzione di anticorpi contro l'epatite, ma non in grado di causare la malattia stessa.

Antipolio:
altra vaccinazione ormai storica ed obbligatoria. Ha il compito di combattere la poliomielite, una malattia causata da un virus: il Poliovirus. Esistono due vaccini: il tipo Sabin ed il Salk. Il primo costituito dal virus vivo ed attenuato (si cercato in pratica in laboratorio di ridurre la potenziale tossicit del virus) e si somministra tramite alcune gocce per bocca (ricordate lo zuccherino?); il secondo viene somministrato tramite un'iniezione ed costituito da un virus ucciso.

Antipertossica:
una vaccinazione vivamente raccomandata; la malattia causata da un batterio che la Bordetella pertussis che pu determinare gravi compromissioni dell'apparato respiratorio nei bambini sotto i due anni di vita. Si trasmette attraverso le gocce di saliva. Anche in questo caso come per l'epatite il vaccino di tipo ricombinante.

Antihaemophilus:
anche questa una vaccinazione vivamente raccomandata contro una particolare forma di meningite (da Haemophilus influenzae tipo B), una malattia molto temibile nei primi due anni di vita. Si utilizza un vaccino ottenuto da una piccola frazione del batterio in questione.

Dott.Cesare Zambelloni